+39 039 9467662

incentivi auto ibride elettriche ecobonus 2019
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Incentivi Auto Ibride ed Elettriche: Info e Novità Ecobonus 2019

Gli incentivi auto ibride ed elettriche sono stati introdotti, in Italia, nel mese di marzo. Lo scopo dell’ecobonus è duplice: aumentare la vendita di vetture ad emissioni zero e diminuire quella dei modelli più inquinanti, per il cui acquisto è necessario il pagamento di un malus, definito “ecotassa”. L’ecobonus può essere richiesto su tutto il territorio nazionale; in alcune regioni, tuttavia, sono disponibili ulteriori agevolazioni. Fra le più “virtuose” in merito, rientra proprio la Lombardia.

Incentivi sulle Auto Ibride ed Elettriche: Ecobonus 2019

Gli incentivi sulle auto ibride ed elettriche sono entrati in vigore ad inizio anno. L’Ecobonus ha infatti validità dal primo marzo e la scadenza per richiederlo è al 31 dicembre 2021. Il bonus economico sull’acquisto va a sommarsi ad altre agevolazioni previste per queste tipologie di auto: chi guida una vettura ibrida o elettrica, potrà ad esempio circolare gratuitamente nelle ZTL. In alcune città, è prevista anche la possibilità di parcheggiare gratuitamente.

A Quanto Ammonta l’Ecobonus

Veicoli con Emissioni Inferiori a 20 g/km

  • dai 4.000€ per l’acquisto di un’auto con emissioni minori di 20 g/km
  • fino a 6.000€ se si rottama, contestualmente, un veicolo omologato alle classi di Euro 1, 2, 3 e 4.

Veicoli con Emissioni tra i 20 g/km ed i 70 g/km:

  • dai 1.500€ per acquisto di un’auto con emissioni comprese tra i 20 g/km e 70 g/km,
  • fino a 2.500€ se si rottama, contestualmente, un veicolo omologato Euro 1, 2, 3, e 4.

Gli incentivi si applicano sulle auto con tasso di emissioni di CO2 inferiore ai 70 g/km e dal prezzo di listino inferiore ai 50.000€  IVA esclusa; quest’ultima condizione è stata voluta per evitare che gli incentivi vengano applicati anche ad auto elettriche di lusso.

Secondo i valori specificati, ne consegue che l’ecobonus viene riservato ai modelli elettrici ed alle ibride plug-in, escludendo modelli a metano e le ibride tradizionali.

Incentivi Auto Ibride e Noleggio a Lungo Termine

L’incentivo è valido anche per chi sceglie di affidarsi al noleggio a lungo termine. Il contributo economico viene erogato alle società di noleggio che, a loro volta, applicheranno uno sconto sul costo mensile della vettura. Le auto elettriche e le ibride plug – in avranno, di conseguenza, canoni più economici e convenienti.

Scopri subito le offerte di Noleggio Lungo Termine con Ecobonus!

Come Richiedere gli Incentivi

Per richiedere gli incentivi auto ibride ed elettriche, sono disponibili i documenti su una piattaforma pubblicata dall’Agenzia delle Entrate. Sulla stessa piattaforma, è possibile realizzare i primi adempimenti per richiedere il bonus.

Viene riconosciuto uno sconto sul prezzo di acquisto, che sarà applicato dal venditore della vettura all’acquirente, direttamente nel momento in cui viene effettuata la compravendita. Le imprese costruttrici o importatrici del veicolo rimborsano al venditore, a loro volta, lo sconto che viene effettuato. Lo Stato fa in modo che tali imprese recuperino questi contributi erogati mediante il credito d’imposta, utilizzabile per compensare le spese mediante il modello F24 telematico.

Ecobonus e Rottamazione

Nel momento in cui si richiede l’ecobonus e si rottama, contestualmente, un veicolo, si otterrà un incentivo maggiore. Questo viene riconosciuto se si rispettano le seguenti condizioni:

  1. il veicolo da rottamare è intestato, da almeno un anno, allo stesso soggetto intestatario del veicolo elettrico o ibrido o ad un componente dello stato di famiglia;
  2. all’atto di acquisto, deve essere indicato che quel determinato tipo di veicolo viene consegnato e destinato alla rottamazione;
  3. la rottamazione deve essere avviata dal venditore, che deve anche richiedere la cancellazione della vettura allo sportello telematico dell’automobilista entro 15 giorni dalla consegna della vettura ibrida o elettrica oggetto del bonus;
  4. il venditore deve inoltre indicare la misura dello sconto praticato e quella del contributo statale di cui usufruisce l’acquirente.

Mercato Auto: Immatricolazioni di Vetture Ibride Plug – In ed Elettriche

Secondo quanto riportato da UNRAE, nel mese di settembre 2019, le ibride plug – in (per il cui acquisto sono previsti incentivi) hanno avuto un aumento delle immatricolazioni del 323,6% rispetto al mese di settembre 2018. Le immatricolazioni delle elettriche, a loro volta, sono cresciute del 156,8%.
Non sappiamo i motivi reali di queste performance, ma non è sbagliato pensare che l’aumento delle immatricolazioni delle auto ibride plug – in ed elettriche sia dipeso, quantomeno in parte, dall’introduzione di incentivi per l’acquisto.

Alimentazione Immatricolazioni Settembre 2019 Immatricolazioni Settembre 2018 Differenza % 

2019/2018

Ibride Plug – In 1.436 339 +323,6%
Elettriche 1.253 488 +156,8%

Ci teniamo a sottolineare che questa crescita si inserisce in un contesto altrettanto positivo. Le immatricolazioni totali del mese di settembre 2019 sono state 142.606, il 12,9% in più rispetto alle 126.337 immatricolazioni registrate nel mese di settembre 2018.

Incentivi Auto Ibride ed Elettriche della Regione Lombardia

Nella regione Lombardia, è possibile usufruire di bonus da un minimo di 2.000€ ad un massimo di 8.000€ per l’acquisto di vetture ibride ed elettriche. Tali incentivi erogati dalla regione sono cumulabili con quelli statali: quindi, il totale del risparmio, tramite entrambi i contributi, può arrivare a 14.000€. Per richiedere gli incentivi auto ibride ed elettriche della regione Lombardia è necessario:

  • avere la residenza in un comune della regione Lombardia;
  • rottamare un veicolo automobilistico fino ad Euro 2 a benzina, o fino ad Euro 5 per il diesel;
  • acquistare o noleggiare a lungo termine un’auto di nuova immatricolazione, con emissioni inquinanti ridotte;
  • l’auto deve essere immatricolata per la prima volta in Italia. 

La regione ha stanziato 18 milioni di euro per gli incentivi, che possono essere richiesti fino all’esaurimento dei fondi. 

Come Richiedere Gli Incentivi Auto Ibride della Regione Lombardia

Mentre l’Ecobonus statale viene riconosciuto direttamente tramite il credito d’imposta, gli incentivi della regione Lombardia saranno versati direttamente a colui che acquista la vettura, previa presentazione di una domanda negli uffici competenti.

Ogni domanda inviata riceverà una valutazione da 0 a 100; saranno accettate le domande con un punteggio superiore a 40. I contributi saranno erogati successivamente, seguendo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, fino all’esaurimento dei fondi.

Quanto Si Risparmia?

Per calcolare il valore dell’incentivo, bisogna prendere in considerazione i livelli di:

  1. CO2, gas non danneggia l’uomo ma l’ambiente ed il clima;
  2. NOx, gli ossidi di azoto, molto pericolosi per la salute umana. 

Incrociando questi due elementi, si può ottenere l’importo totale dell’incentivo. 

Emissioni CO2 Emissioni NOx Incentivi
0 0 8.000€
≤60 g/km ≤ 60 mg/km 6.000€
≤ 126 mg/km 4.000€
60<CO2≤95 g/km ≤ 60 mg/km 5.000€
≤ 85.8 mg/km 4.000€
≤ 126 mg/km 3.000€
95<CO2≤130 g/km ≤ 60 mg/km 4.000€
≤ 85.8 mg/km 3.000€
≤ 126 mg/km 2.000€

Esenzione dal Bollo Auto

Oltre agli incentivi auto ibride ed elettriche, la regione Lombardia offre anche la possibilità di richiedere l’esenzione dal pagamento del bollo auto. Questa avrà durata di 3 anni e si riceverà, contestualmente, un contributo di 90€ per la demolizione della vettura.

Per ottenere l’esenzione, è necessario che l’auto da rottamare sia:

  • benzina Euro 0 o Euro 1
  • gasolio da Euro 0 ad Euro 3 (incluso)
  • bi-fuel Euro 0 ed Euro 1 (benzina e metano o benzina e GPL).

L’auto nuova acquistata, invece, deve:

  • avere una cilindrata inferiore ai 2.000 cc
  • omologazione Euro 5 o Euro 6
  • avere un’alimentazione a benzina, ibride o bi-fuel (benzina e metano o benzina e GPL). 

Rientrano nell’esenzione anche i veicoli che sono stati rottamati lo scorso anno, a patto che l’acquisto della nuova vettura sia stato effettuato stesso nel 2018.

Come Richiedere l’Esenzione dal Bollo Auto

Se l’auto rottamata e quella nuova sono intestate alla stessa persona, l’esenzione dal bollo auto sarà automaticamente erogata dalla regione. In caso contrario, bisogna registrarsi all’Area Personale dei Tributi Regionali ed inviare il modulo apposito, dove indicare:

  • la targa del veicolo da demolire;
  • la targa del veicolo da acquistare;
  • composizione del nucleo familiare (gli intestatari delle vetture possono essere diversi, ma devono appartenere allo stesso nucleo familiare). 

Come Richiedere il Contributo di 90€

La regione Lombardia offre la possibilità di richiedere un ulteriore contributo, pari a 90€, per coprire le spese di rottamazione. Richiederlo è molto semplice:

  1. registrarsi ed entrare nell’Area Personale dei Tributi Regionali
  2. entrare in Modulistica > Eco-incentivi > Contributi Demolizione
  3. inserire i dati dell’intestatario della vettura demolita
  4. inviare infine la domanda. 

Condividi questo articolo

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Chiedi un preventivo gratuito

Per essere contattato dai nostri esperti e ricevere un’offerta su misura.