+39 039 9467662

guida alla restituzione del veicolo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Noleggio Lungo Termine: Guida alla restituzione del veicolo

La restituzione del veicolo alla società noleggiatrice costituisce una tappa fondamentale del contratto di noleggio lungo termine, soprattutto per quanto riguarda il controllo dei costi.

Il rispetto di alcune semplici norme di buona diligenza e buon senso nella manutenzione dell’auto durante il periodo di locazione evita infatti, a fine contratto, costi addizionali che comporterebbero un addebito alla voce “penalità danni fine contratto” e di conseguenza un aggravio del costo totale previsto per la gestione delle auto aziendali.

La valutazione del veicolo inizia dal suo aspetto generale esteriore, inclusa la vernice della carrozzeria, che dovrà essere in linea con l’età della vettura e il chilometraggio percorso. Carrozzeria, telaio e paraurti non dovranno presentare alcuna deformazione o segno, a meno che non si tratti di normale usura.

È importante inoltre che il veicolo sia restituito pulito per agevolare una corretta e puntuale valutazione del suo stato.

Durata e chilometraggio sottoscritti

Ma cosa si intende per usura e per danni?

È considerato normale usura il degrado derivante dall’uso prolungato del veicolo in relazione alla durata e al chilometraggio sottoscritto. Qualsiasi altra alterazione del veicolo non riconducibile a normale usura sarà considerata danno.

 

  • Rientrano nella normale usura ad esempio la carrozzeria lievemente opacizzata, la selleria e i tappetini logorati, le guarnizioni indurite o non perfettamente a tenuta.

 

  • I rivestimenti interni e le rifiniture non dovranno presentare bruciature, macchie e lacerazioni, ma solamente alterazioni imputabili ad un normale utilizzo quotidiano del veicolo. Allo stesso modo, gli elementi meccanici e di sicurezza non dovranno presentare un’usura superiore a quella prevista in funzione del chilometraggio sottoscritto, secondo le norme di manutenzione del costruttore.

 

  • Qualora sul veicolo sia stato installato il kit vivavoce, il cliente/driver ha la possibilità di lasciarlo a bordo al momento della restituzione; in caso di rimozione saranno a carico del cliente i costi di ripristino (es. buchi di vite sul cruscotto).

 

  • I danni derivati da eventi compresi nel Servizio Assicurazione qualora non denunciati tempestivamente rispetto alla data di accadimento, saranno oggetto di addebito alla voce “Penalità danni ne contratto”. È necessario pertanto effettuare la puntuale trasmissione alla società di noleggio delle denuncie di qualsiasi sinistro con controparte o meno, atto vandalico o furto (parziale o totale).

 

  • La restituzione del veicolo dovrà essere corredata dalla riconsegna di Optionals e Accessori e di tutte le altre dotazioni quali ad esempio: tutte le chiavi (compresa la chiave Master), tessera code, carte carburante eventuali, libretto di circolazione, libretto di manutenzione, codice chiave della radio. La mancanza degli elementi sopra indicati (salvo se oggetto di furto regolarmente denunciato) comporterà l’addebito dei relativi costi. Dovrà inoltre essere a bordo del veicolo il tagliando assicurativo e relativo certificato in corso di validità.

 

Il chilometraggio invece, dev’essere in linea con quanto indicato nel contratto sottoscritto, con una tolleranza del + o – il 15% del chilometraggio totale, dove è previsto un rimborso o un addebito, al di fuori da questa soglia si procederà con un ricalcolo.

 

Che cos’è un Ricalcolo?

Il ricalcolo è una variazione delle condizioni di durata o chilometraggio di un noleggio in corso e può essere effettuata a seconda delle necessità dopo i primi 12 mesi di locazione. Questo è fondamentale per garantire una flessibilità del servizio anche per chi non può stimare un chilometraggio preciso di anno in anno o se cambiano le esigenze.

Il ricalcolo non ha costi aggiuntivi a parte ovviamente l’incremento del canone di noleggio se si aumenta la soglia chilometrica.

 

Verbale di Restituzione

 

 controllo-della-lista-di-operazione-a-mano_23-2147501304Terminato il periodo di noleggio il veicolo dovrà essere restituito nello stato in cui era al momento della consegna salvo la normale usura determinata dall’utilizzo in conformità al contratto.

Al momento della restituzione l’incaricato, alla presenza del Cliente, compilerà un apposito documento denominato Verbale di restituzione che il Cliente, fermo restando la possibilità di eventuali annotazioni, dovrà verificare e sottoscrivere.

All’interno del Verbale di restituzione saranno indicate, tra le altre cose, la percorrenza chilometrica totale e la data di riconsegna del veicolo (data che di fatto attesterà la fine del noleggio).

Per agevolare la verifica dello stato del veicolo, quest’ultimo dovrà essere restituito in condizioni tali da rendere visibili eventuali danni.

In caso contrario verrà annotato sul Verbale di restituzione che non è stato possibile eseguire la rilevazione.

La verifica verrà comunque effettuata a posteriori dalla società di noleggio che addebiterà al Cliente eventuali danni precedentemente non rilevabili.

Il Verbale recherà l’evidenza di ogni danno riscontrato alla riconsegna anche se poi non fatturato in quanto il relativo addebito sarà effettuato in considerazione delle esemplificazioni di seguito riportate.

Il descrittivo della fattura recherà la singola tipologia di danno e l’importo corrispondente.

 

(Estratto della “Guida alla restituzione del veicolo Arval”)

 

Tutti gli esempi e le foto a cui sì fa riferimento qui sopra non sono riportabili qui in questo post, ma è tutto dettagliato all’interno della guida fornita ad ogni cliente una volta sottoscritto il contratto di locazione.

Se desideri averne una copia scrivimi, anche qui nei commenti lasciando la tua mail, provvederò ad inviartela.

Detto questo, mi pare sia tutto abbastanza chiaro, sottolineo l’importanza di sottoscrivere il vostro contratto di noleggio lungo termine con un broker che realmente vi segue, potete stare tranquilli che prima di restituire l’auto vi contatterà per fare un check generale, almeno così dovrebbe essere.

Questo è uno dei motivi per il quale ti consiglio di rivolgerti ad un esperto ed evitare il fai da te. Ho scritto un articolo che potrebbe interessarti a tal proposito clicca qui

Se invece vuoi contattarmi perchè hai delle domande specifiche sull’argomento, qui trovi i miei riferimenti:

 

  • Mail: preventivi@iosocial.it
  • Tel : 039.9467662

 

Se invece non hai trovato nulla di interessante in questo post non c’è problema, va bene così, continua a leggermi, prima o poi ce la farò

Condividi questo articolo

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Chiedi un preventivo gratuito

Per essere contattato dai nostri esperti e ricevere un’offerta su misura.

back_to_top