+39 039 9467662

gestione delle tue auto aziendali?
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Quanto tempo sprechi per la gestione delle tue auto aziendali?

In testa alla Top Ten dei problemi che affliggono i miei clienti, una scocciatura che davvero non vogliono più avere e ne farebbero volentieri a meno, è la perdita di tempo per la gestione delle auto aziendali.

Parlo di tutte le realtà che vedo ogni giorno, forse può essere anche il tuo caso: se sei una micro, piccola impresa o un professionista sicuramente non hanno del personale preposto, ma devi gestire in prima persona oppure deleghi ad un impiegato che come ruolo si occupa di tutt’altro, togliendo tempo prezioso al tuo/suo lavoro e alla produttività del tuo business.

Se sei una realtà di cui sopra saprai di cosa sto parlando e saprai anche non serve avere un gigantesco parco auto, anche la sola gestione di 3/6 veicoli per micro realtà come la tua è una perdita di tempo noiosa ed estenuante, non è così?

Nel pratico la gestione del parco auto consiste nel dover controllare e monitorare la manutenzione da effettuare, l’usura delle gomme, il periodo in cui montare le gomme invernali piuttosto che toglierle, la scadenza dell’assicurazione, della tassa di circolazione (bollo) , se si tratta di auto di grossa cilindrata e con diversi cavalli la scadenza del “superbollo” da pagare tra l’altro con F24 presso Agenzia delle Entrate, insomma tutte queste noiose questioni.

 

Ma quali sono i rischi per te?

Il primo rischio: quello di dimenticarsi.

 

Quando hai un parco di 10 veicoli di proprietà vuol dire che ogni mese, o alla meglio uno si e uno no, c’è qualcosa a cui devi provvedere, magari la semplice scadenza dell’assicurazione che, forse, risulta abbastanza la più semplice da ricordare perché ci pensa tuo assicuratore di fiducia, ma…

Sei sicuro che ti stia trattando bene e che non stia calcando la mano con la solita storia degli “aumenti annuali”?

Questo spesso non riesci a saperlo perché, preso da mille cose, ti muovi sempre all’ultimo senza avere il tempo per valutare, ma va bene…  vai in fiducia, in fondo, sono anni che ti segue…

Se invece ti dimentichi di far fare la manutenzione, il tagliando, questo potrebbe diventare un grosso problema, magari andar incontro a guasti ben più onerosi e gravi da risolvere facendoti perdere tempo, se il veicolo deve rimanere fermo e denaro per ripristinarlo.

Oppure ti dimentichi che entro il giorno 15 di Novembre devi far montare gli pneumatici invernali per chi vive in Lombardia e non solo, per legge dopo questa data scattano le sanzioni, con ritiro del libretto e multe che possono arrivare a più di 400 euro, se poi davvero ti ritirano il libretto… è l’inizio di un’odissea!!

Questi sono alcuni esempi di come facilmente ci si può perdere nella gestione del tuo parco auto.

 

Il secondo rischio: togli tempo al TUO business

 

time-managementHo una domanda per te:

Ma se tutto questo tempo lo dedichi al tuo lavoro e al tuo vero business, senza perderlo dietro la gestione di quello che in fin dei conti sono strumenti di lavoro, non sarebbe meglio?

Bene, allora pensi: faccio  gestire tutto ad un dipendente, uno di cui ti fidi che ha responsabilità all’interno dell’azienda, sai che “lui è quello bravo” , quindi lo sovraccarichi di “rotture di scatole” finché un bel giorno…

Ti manda a quel paese perché gli fai fare mestieri che non sono di sua competenza!

Oppure fai gestire ad un dipendente factotum che però gestisce alla carlona, come può, trovandoti poi a dover gestire di nuovo in prima persona problematiche come spiegato poco fa…

Oggi esistono soluzioni che ti permettono di far gestire da professionisti esterni tutte queste problematiche:

 

“Il noleggio a lungo termine: un servizio esterno all’azienda che racchiude in un unico canone (certezza dei costi) tutto ciò che il parco auto necessità”

 

Con il noleggio a lungo termine tutte le scocciature vengono filtrate a monte, tu hai solo un unico canone mensile, comprendente l’utilizzo del veicolo e la sua gestione totale, inoltre, come spiegato più volte in altri articoli, evitiamo:

 

Il Terzo rischio: gli inconvenienti

Si sa che quando ad utilizzare i veicoli non sono i diretti proprietari, la cura non è la stessa.

Per carità non è sempre così, ci sono dipendenti che curano il veicolo come se fosse il loro, ma nella maggior parte dei casi non è così, non è vero?

Non ti è mai capitato di salire su un veicolo in uso ai dipendenti e trovare più terra sui tappetini che in una fioriera?

Oppure con un segno sulla carrozzeria che chissà come mai non è mai stato nessuno a farlo…. sempre tutta colpa di chi gli parcheggia vicino!

Cose già sentite e risentite, non è vero?

Senza contare tamponamenti o incidenti vari che lavorando con i ritmi frenetici di oggi, possono capitare anche al dipendente modello purtroppo.

Oppure se non è colpa dei tuoi dipendenti, se ti capita un furto del veicolo preso in leasing… lì son davvero dolori perché l’assicurazione non pagherà mai (a meno che non ci troviamo verso la fine del periodo di pagamento) quello che devi alla società finanziaria per riscattarlo, questa cosa non capita sempre agli altri, per carità non voglio portarti sfiga, ma comunque sono eventi che possono succedere.

Ad esempio nei cantieri edili, sento i miei clienti che me ne raccontano di cotte e di crude, ne succedono davvero di tutti i colori…

Tutto questo con il NLT può essere evitato, senza rimanere a piedi nemmeno un giorno sfruttando il servizio del veicolo di cortesia sei subito nelle condizioni di rimetterti al lavoro in qualunque parte d’Italia succeda l’imprevisto.

Tutte queste cose, spesso, non vengono ponderate perché sei sempre strapreso dal tuo lavoro e pensare ai veicoli è l’ultimo dei pensieri, quello che conta è che la mattina giri la chiave e il veicolo parte, il resto si pensa solo quando sei a piedi, perdi la giornata di lavoro perché hai un imprevisto col furgone e non puoi raggiungere il cantiere o il cliente per un appuntamento importante, solo in questi casi ti renderai conto davvero che “il tempo è il vero risparmio”!

Inoltre quando devi sostituire un mezzo pensi solo a spendere il meno possibile, ma l’attenzione più che al veicolo andrebbe posta al servizio!

Come consigliato già in altri articoli è fondamentale scegliere un servizio adatto alle tue esigenze, qui trovi qualche dritta in merito.

 

Ricordati di lasciare un tuo commento per sapere come la pensi o raccontarci una tua esperienza!

Un saluto

Massimo Borghetti

Condividi questo articolo

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Chiedi un preventivo gratuito

Per essere contattato dai nostri esperti e ricevere un’offerta su misura.

back_to_top