+39 039 9467662

maxi ammortamento leasing
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Maxi Ammortamento: Leasing o Noleggio?

L’ Italia, che bel paese…

Siamo famosi per la buona cucina, la pizza, gli spaghetti e per…..  le tasse!

Sicuramente per quest’ultime i “turisti” non muoiono dalla voglia di venirci a trovare per “assaggiarle”.

Viviamo in un paese dove le aziende sono tra le più tartassate fiscalmente di tutta Europa, paghiamo più tasse di tutti gli altri stati della CE, fino a Luglio di ogni anno di fatto lavoriamo per pagare le tasse e, come se non bastasse, siamo il paese che sta andando verso una ripresa più lenta rispetto a tutti gli altri stati.

Ma… finalmente, il 2016 ha portato le tanto attese buone notizie: il maxi-ammortamento!

Sì, perché lo stato italiano ha deciso di accellerare la ripresa dell’economia con la legge di stabilità, incentivando le aziende ad investire su beni strumentali con un Maxi-Ammortamento del 140%!!

WOOW… il 140%!!!

Per aziende, liberi professionisti e titolari di partita iva infatti, è possibile maggiorare del 40% la quota deducibile dei beni strumentali acquistati dal 15/10/2015 al 31/12/2016, agevolazione estesa anche per le le auto e veicoli commerciali acquistati o anche in leasing.

Sulla carta questa manovra scoraggia la soluzione del Noleggio Lungo Termine a favore di un acquisto, Leasing o Finanziamento, ma quali sono effettivamente i vantaggi economici a conti fatti?

Per rispondere questa domanda, come al solito, non ci siamo basati sulle chiacchiere dei media o su articoli presi qua e là sul web, ma ho chiesto aiuto ad un commercialista, abbiamo fatto i classici “conti della serva” e abbiamo tirato una riga.

Vuoi sapere cosa ne è venuto fuori?

Allora continua a leggere questo articolo e troverai tutte le risposte che stai cercando!

In questo articolo infatti, ti spiego alcuni dettagli che nessuno ha mai rivelato prima, per capire se effettivamente c’è questo enorme vantaggio, in quali casi e come sfruttare questo vantaggio anche con il Noleggio Lungo Termine, perché di certo le società fornitrici del servizio non sono rimaste a guardare.

Innanzitutto però, una precisazione preliminare è d’obbligo:

con il maxi-ammortamento non varia la percentuale di recupero sul costo del bene, ma viene maggiorata del 40% la quota deducibile, la percentuale rimane invariata!

Lo dico perché ho sentito molte persone essere convinte di acquistare un’ auto per l’azienda e dedurre il 140% del valore…

Per capire esattamente come funziona il maxi-ammortamento, è opportuno fare alcuni esempi pratici, prima però, se non l’avete ancora fatto, vi consiglio di leggere l’articolo “La fiscalità del Noleggio a Lungo Termine” e consultare la tabella riepilogativa per capire le percentuali e i massimali degl’importi deducibili nelle varie casistiche.

Su fiscoetasse.com c’è un articolo molto ben fatto (lo trovate qui) dove riporto un esempio pratico:

Si supponga l’acquisto di un’ auto del costo di 30.000 Euro.

Senza l’agevolazione del super-ammortamento, per calcolare la quota annua deducibile bisognava confrontare il costo di acquisto dell’auto (30.000), con il limite fiscalmente riconosciuto (18.075,99). Poiché il costo di acquisto era superiore a quello fiscalmente riconosciuto, l’ammortamento doveva essere calcolato su tale importo [18.075,99×25%], e su tale quota applicare il 20% di deducibilità [4.518,99×20%], per un valore di 903,79 Euro.

Considerando l’agevolazione del super-ammortamento, il valore d’acquisto maggiorato del 40% è 42.000 [30.000+(30.000×40%)].

Tale importo è superiore al costo massimo fiscalmente rilevante, maggiorato del 40% , pari a 25.306,39. Il beneficio, pertanto, si applica fino a concorrenza di detto ammontare.

Supponendo un coefficiente di ammortamento del 25%, la quota annua deducibile sarà pari a 1.265 Euro (6.300×20%).

Quindi in questo caso il vantaggio annuo vero e proprio ottenuto con il maxi-ammortamento sarà di soli € 361,21…!

Per avere un risparmio maggiore bisogna considerare altre casistiche, ad esempio la vettura data in benefit al dipendente, dove il recupero è del 70%, nel caso dell’agente di commercio o del veicolo commerciale.

Il Noleggio Lungo Termine quindi, è davvero tagliato fuori?

Maxi ammortamento leasing

Come specificato all’inizio dell’articolo, la soluzione del noleggio lungo termine risulterebbe tagliata fuori da questa manovra, ma comunque ne godrebbero le società stesse fornitrici del servizio.

Alcune di esse infatti hanno deciso di “ribaltare” il vantaggio economico al cliente finale rendendo ancor più interessante il Noleggio per le aziende che, come abbiamo visto nell’esempio di poco fa, su beni ad uso aziendale non esclusivo hanno avuto solo un minimo vantaggio.

Vediamo un preventivo di noleggio su un’ autovettura di un valore medio per capire quanto sia effettivamente questo vantaggio.

Ho preso in considerazione un Audi A4 Avant Business 2.0 TDI per 48 mesi e 80.000 Km senza anticipo:

Canone mensile senza maxi-ammortamento € 585,52

Canone mensile con maxi-ammortamento € 541,21

Differenza mensile € 44,31 

Differenza annua € 531,72

Come vedete in questo caso la situazione è completamente ribaltata, il vantaggio con il noleggio a lungo termine risulta quindi maggiore rispetto ad un acquisto.

Anche nei casi citati poco fa, vetture in benefit, agenti di commercio o nel caso del veicolo commerciale la situazione non cambia.

Di fatto anche se a livello fiscale in noleggio non risulta più vantaggioso rispetto ad un acquisto, certamente il delta viene ripianto da questa “azione commerciale” delle società di noleggio, aggiungendo valore ai vantaggi pratici ed economici che un noleggio comporta, a tal proposito ti invito a leggere questo articolo, troverai un esempio pratico che ha riscosso molto successo sui social, perché dimostra se davvero il NLT conviene.

C’è anche da dire che non tutte le società di noleggio hanno applicato questa logica: è quindi fondamentale rivolgersi ad un broker professionista,  che conosca queste dinamiche e sappia consigliare la soluzione migliore per il tuo specifico caso, come spiegato nell’articolo “7 Motivi per rivolgerti ad un Esperto ed evitare “il fai da te”.

Spero di averti chiarito le idee su questo argomento, ti aspetto nei commenti ?

Alla prossima!

Condividi questo articolo

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Chiedi un preventivo gratuito

Per essere contattato dai nostri esperti e ricevere un’offerta su misura.

back_to_top