+39 039 9467662

40 anni di Fiat Panda Dimensioni e Allestimenti 2019
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

40 anni di Fiat Panda: Dimensioni e Allestimenti 2019

La Fiat Panda è una vettura praticamente storica. Viene prodotta dal marchio automobilistico italiano da quasi 40 anni (è nata nel 1980) ed ha riscosso un successo enorme. A distanza di tutto questo tempo, resta una delle auto più acquistate della storia, con quasi 8 milioni di unità vendute. Da gennaio a settembre di quest’anno, ne sono state già vendute più di 100.000. Nel primo semestre 2019, è stata inoltre l’auto più scelta nel noleggio a lungo termine. 

Storia della Fiat Panda

La casa automobilistica Fiat iniziò a lavorare sul progetto di una nuova vettura alla fine degli anni ‘70, per fronteggiare l’inaspettato successo di vetture francesi come la Renault 4 e la Citroen Dyane. Queste auto costavano poco più della Fiat 126, ma erano in grado di ospitare fino a 4 persone. 

Fiat Panda I Generazione

La creazione della nuova auto venne affidata a Giorgio Giugiaro e Aldo Mantovani, che avevano da poco fondato l’azienda Italdesign. Lo scopo era quello di creare un’auto “rustica”, economica non perché piccola ma perché “spartana” nella carrozzeria e negli interni. Fu creata una vettura in grado di esaltare la funzionalità e l’economia di scala. Esemplari furono gli interni, tutti in tessuto lavabile e imbottito, con l’inserimento di tubi che erano in grado di trasformare i sedili posteriori in un letto.

La plancia aveva i comandi raggruppati e accanto il tessuto imbottito che, grazie ad un tubo interno posto ad hoc, formava un vano portaoggetti. La vettura, dopo una serie di problematiche causate da proteste sindacali, fu presentata nel febbraio del 1980 al presidente della Repubblica Italiana Sandro Pertini, nei giardini del Quirinale. Si decise di denominarla “Panda” e fu introdotta al grande pubblico in occasione del Salone dell’Automobile di Ginevra di quell’anno. La prima serie fu commercializzata fino al 1986, la seconda dal 1986 al 2003, con notevoli miglioramenti su meccanica e carrozzeria; fu effettuato un restyling anche nel 1991. Con la seconda serie, fu introdotta anche la prima Panda con motorizzazione diesel. 

Nel 1982, fu presentata la Panda 45 Super, che prevedeva il cambio a 5 marce, e la Panda 45 con Tetto Apribile. Venne successivamente introdotta anche la versione 4×4, ovvero con la trazione integrale, che troviamo fra i modelli di Panda ancora oggi. Nel corso degli anni, furono commercializzati diversi allestimenti, come quello “Young”, e ulteriori modelli, come quella la Fiat Panda Van.   
L’auto in generale ebbe un notevole successo di critica e pubblico: nel 1984, a soli 4 anni dal lancio, fu prodotto il milionesimo esemplare. Fu molto richiesta fino all’uscita di produzione, che fu decisa nel 2003, poco dopo il debutto della seconda generazione. 

Panda Elettra

Nel 1990 fu prodotta la prima Fiat Panda Elettrica, denominata appunto “Elettra”. Questa non ebbe molto successo, a causa del costo (allo stesso prezzo, potevano essere acquistate 3 Fiat Panda) e della tecnologia ancora poco sviluppata; fu tuttavia molto apprezzata dall’opinione pubblica, che la definì una vettura elettrica silenziosa e maneggevole. Fu utilizzata per lo più nel progetto “Elettra Park“, ideato dal comune di Torino nel 1996.  

Panda di II Generazione

La seconda generazione di Fiat Panda diventa una cinque porte, pur rimanendo una super utilitaria. Venne prodotta dal 2003 al 2012: durante l’ultimo anno di fabbricazione fu affiancata dalla Panda di terza generazione, rimanendo sul mercato con il nome di “Panda Classic“. Fu poi messa fuori produzione nel 2013. 
La vettura venne concepita come l’erede dello storico modello Panda. Fu presentata al Salone dell’Automobile di Ginevra nel 2003 con il nome di Fiat Gingo. Sorsero, però, dei problemi per l’utilizzo di questo nome: 

  • da un lato la somiglianza con Twingo, nome della vettura prodotta dalla Renault in quel periodo e diretta concorrente della nuova auto Fiat,
  • dall’altro il parere poco favorevole da parte dell’opinione pubblica al cambio del nome. 

Finì quindi con l’essere denominata Fiat Panda.
Non è più una vettura semplice e rustica, ma un’auto di tendenza, giovanile e soprattutto personalizzabile, sia negli interni che negli esterni. La nuova Panda si presenta con dispositivi di sicurezza all’avanguardia, climatizzatore, servosterzo elettrico navigatore satellitare con schermo a colori. Furono commercializzati diversi allestimenti, con motore a benzina e diesel. Questa auto ha subito due piccoli restyling: 

  • nel 2006, con l’introduzione di nuove colorazioni per la carrozzeria e nuovi rivestimenti per i sedili;
  • nel 2009, con nuovi colori per la carrozzeria, specchi retrovisori più grandi, nuovi tessuti per gli interni e sistema per segnalare il non utilizzo delle cinture. 

Nel 2004 fu introdotta sul mercato la Panda 4×4, classificatasi come il fuoristrada più venduto in Italia dal 2006 al 2008. 

In che anno è uscita la nuova Fiat Panda?

La nuova Fiat Panda è stata prodotta a partire dal novembre 2011 e commercializzata da febbraio 2012
La vettura riprende alcune caratteristiche dal modello precedente, altre invece ricordano quello degli anni ’80. Lo scopo alla base del progetto, diretto da Roberto Giolito, era quello di creare una vettura razionale, spaziosa e pratica, non tradendo dunque il concept di base dello storico modello. Da questo, riprende una caratteristica scomparsa nella II generazione della vettura: la tasca portaoggetti sul cruscotto, a destra del volante e di fronte al lato passeggero. Dalla Panda del 2006, riprende la maggiore cura estetica dei dettagli. Il design della nuova Fiat Panda ricorda per certi versi quello della Fiat 500.

L’elemento caratterizzante è il concetto stilistico dello squircle, una particolare forma geometrica a metà fra un quadrato ed un cerchio. Questo si rivela in molti dettagli, sia nella carrozzeria, meno spigolosa rispetto alle Panda precedenti, che negli interni, dove la figura dello squircle si riconosce un po’ dappertutto. Per quanto riguarda le alimentazioni, la nuova Panda è disponibile a benzina e bifuel, con benzina/GPL e benzina/metano. 

Fiat Panda: Allestimenti Disponibili 

Attualmente sono disponibili diversi allestimenti per la Fiat Panda. 

Pop

L’allestimento Pop della Fiat Panda costituisce la soluzione di base, più economica rispetto alle altre. Presenta climatizzazione manuale, la radio, alzacristalli elettrici anteriori, chiusura centralizzata e paraurti in tinta con la carrozzeria. 

Easy

La Panda Easy è un’evoluzione dell’allestimento precedente. Aggiunge il telecomando per l’apertura e chiusura delle porte, radio USB, luce nel portabagagli e cerchi in acciaio da 14″. 

Lounge

La Fiat Panda Lounge presenta cerchi in lega da 14″, barre longitudinali, fendinebbia, fasce paracolpi laterali e maniglie e retrovisori in tinta con la carrozzeria. 

Connected By Wind

La Fiat Panda Connected By Wind è la soluzione ideale per chi desidera rimanere sempre connesso. Presenta il router WiFi integrato, con radio UConnect Mobile DAB con Bluetooth e supporto per smartphone. Completano l’allestimento: 

  • finiture nero lucido delle maniglie, scudo e fasce paracolpi
  • cerchi bicolore da 15″
  • Badge 120° – Connected By Wind. 

City Cross

La versione City Cross della Panda è ricca di grinta e personalità. Ha il climatizzatore automatico, paraurti con skid plate e modanature laterali in tinta con la carrozzeria. Gli specchi esterni sono elettrici e sbrinabili, mentre i cerchi bicolore misurano 15″. Infine, è presente un sistema Radio UConnect Mobile DAB con Bluetooth e comandi al volante. 

Cross 4×4

Come suggerisce la stessa parola, questo modello ha la trazione integrale con cerchi in lega bruniti da 15″. Gli interni presentano un allestimento specifico “Cross”, con clima automatico e Radio UConnect Mobile DAB con bluetooth e comandi.  

Panda Trussardi

L’allestimento Trussardi prevede due nuovi colori per la carrozzeria, caffè opaco o caffè metallizzato. Ha esterni e interni specifici con logo Trussardi / Levriero; presenta Radio UConnect Mobile DAB con Bluetooth e comandi al volante, clima automatico, fendinebbia e cerchi in lega da 15″ nero lucido. 

Fiat Panda: Dimensioni

  • Larghezza: 1,64 – 1,67 m
  • Lunghezza: 3,65 – 3,71 m
  • Altezza: 1,55 – 1,61 m

Motorizzazioni 

  • Benzina, 0.9 Twinair Turbo, da 85 CV
  • 0.9 Twinair Turbo (Cross) benzina, da 90 CV
  • 1.2 FIRE benzina, da 69 CV 
  • 1.2 Easy Power, Benzina / GPL, da 69 CV
  • 0.9 Natural Power, Benzina / GNC, da 80 CV

Gli Esterni

La carrozzeria della nuova Panda ricorda moltissimo quella del modello precedente. Si differenzia per le superfici più “bombate” e meno spigolose. Le dimensioni sono leggermente più grandi, ma la proporzione nei volumi è la stessa. Fra le tipicità della vettura, troviamo il terzo finestrino laterale, introdotto nella versione precedente, mentre il frontale ricorda quello della Fiat 500. 

Gli Interni

Gli interni della Fiat Panda sono molto simili a quelli della Fiat 500, distanziandosi quindi da quelli delle Panda precedenti. Lo squircle si ritrova in moltissimi elementi, dalla plancia ai comandi, dal volante alla stessa strumentazione. La plancia si struttura in una grande fascia rettangolare, che include i comandi, la radio e l’airbag e avvolge la grande tasca portaoggetti. Sono state introdotte, infine, delle “quadrotte”, ovvero dei particolari rilievi a forma quadrata che, applicati sugli schienali dei sedili anteriori, rendono più comoda la seduta. 

Promozioni Fiat Panda Noleggio a Lungo Termine

Secondo quanto riportato da ANIASA relativamente al primo semestre 2019, la Panda si conferma come la vettura più scelta nel Noleggio a Lungo Termine

Di seguito le promozioni per la Fiat Panda con il Noleggio a Lungo Termine da Rent & Drive

ModelloCanone Mensile
Fiat Panda Lounge (P.IVA e Aziende)209€
Fiat Panda Easy Power (Privati)235€
Fiat Panda Easy Power (Privati Anticipo Zero)281€
Fiat Panda (Privati Anticipo Zero)292€

Condividi questo articolo

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Chiedi un preventivo gratuito

Per essere contattato dai nostri esperti e ricevere un’offerta su misura.