+39 039 9467662

Motor Show
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Motor Show si trasferisce: nel 2020 la sua casa sarà la Lombardia

Sono migliaia le persone che hanno visitato il Motor Show di Torino durante le sue cinque edizioni; l’evento, che ha registrato un successo dopo l’altro, si è sempre svolto nella splendida cornice del Parco del Valentino ma quest’anno qualcosa cambia. A fare da teatro a uno degli appuntamenti automotive più atteso al mondo non sarà il polmone verde del capoluogo piemontese ma un luogo il cui nome è sufficiente ad evocare in tutti gli appassionati ricordi ed emozioni: l’Autodromo del Parco di Monza. L’attenzione dei patiti di motori si focalizzerà quindi su Monza e Milano, città capisaldi della Lombardia, che per celebrare questo “trasferimento” hanno ribattezzato l’evento “Milano Monza Open-Air Motor Show”.

Si va in Lombardia!

Questa scelta – che ha sollevato non poche polemiche – è stata accolta molto favorevolmente dai capoluoghi lombardi che si sono subito alleati per organizzare l’evento curandone ogni dettaglio. Per Monza e Milano ospitare una manifestazione di respiro internazionale come questa è un’occasione per poter dare ancora più visibilità alle proprie realtà cittadine; migliaia di persone – una stima parla di 500mila – sono attese infatti nel Tempio della Velocità e per le vie centrali di Milano.

Tante le attività in programma per i quattro giorni dell’evento, che si svolgerà come da consuetudine a chiusura del periodo primaverile, dal 18 al 21 giugno. All’appello hanno risposto 40 case automobilistiche, che sono impazienti di mostrare in anteprima le loro novità 2020, tra le quali non mancherà certamente una maggiore attenzione nei confronti dell’ambiente.

Un “Fuori Salone” prenderà vita, invece, al di fuori del circuito dell’autodromo – perno attorno al quale si svilupperà l’intero Motor Show – con numerose iniziative che animeranno il centro storico di Monza e le principali vie di Milano.

Mappa di Milano Monza Open-Air Motor Show 2020
Immagine proveniente dal sito www.milanomonza.com

“I saloni statici sono superati”

Queste le parole con cui Angelo Sticchi Damiani, presidente di ACI – Associazione Club d’Italia, anch’essa coinvolta nell’organizzazione del Motor Show, ha aperto la conferenza per presentare alla stampa il programma delle iniziative.

Esporre semplicemente le auto, una accanto all’altra, dando soltanto la possibilità di ammirarle “dall’esterno” non funziona più. Gli amanti dei motori vogliono oggi poter sperimentare le funzionalità hi-tech; vogliono toccare con mano quei modelli che hanno fatto sognare intere generazioni e vedere in prima persona cosa è in grado di fare un veicolo su strada.

Dinamicità e aria aperta (come ricorda anche il nome stesso dell’evento) sono quindi i due fili conduttori dell’intera manifestazione. Stand espositivi, sfilate e test drive rientrano nell’agenda del Motor Show, che vuole catturare l’attenzione e la curiosità degli appassionati d’auto e non solo grazie a queste proposte così diversificate.

Visita il sito di Motor Show per rimanere sempre aggiornato sulle iniziative in programma!

Storia e novità insieme

Oltre a modelli iconici, che hanno lasciato un’impronta indelebile nel settore automotive, verranno presentate anche le ultime novità delle più note case automobilistiche. Gli appassionati non potranno che gioire di questa scelta; quello che si prospetta è un vero e proprio “viaggio nel tempo” per ripercorrere la storia dell’industria automobilistica italiana immersi nel verde del Parco di Monza.

Ma le sorprese non finiscono qui! Milano Monza Open-Air Motor Show non darà spazio soltanto alle automobili; sono previste, infatti, zone espositive per moto e velivoli mentre un’area sarà dedicata ai mezzi di trasporto nautico.

Guardare al futuro…

Nel pomeriggio di giovedì 18 gli appassionati avranno la possibilità di osservare i modelli che rientrano tra le novità 2020 prima a Monza, durante una sfilata che coinvolgerà tutta l’area dedicata al Motor Show; le auto verranno poi portate a Milano, dove a partire dalle 20 si faranno ammirare da migliaia di persone lungo il red carpet all’ombra del Duomo. Alla guida ci saranno i rappresentanti delle diverse case automobilistiche, che mostreranno con orgoglio ai visitatori i loro gioielli di design e tecnologia.

…Senza dimenticare il passato

Non basterebbero le dita di una mano per elencare tutti i modelli storici che hanno saputo conquistare i cuori di milioni di consumatori. Molti non sono più in circolazione da anni entrando talvolta a far parte di collezioni private; altri hanno modificato il loro design per adattarsi ai tempi che corrono, scelta che i più nostalgici non hanno condiviso “accusando” i brand di aver perso quel tocco di originalità che caratterizzava le prime versioni.

Il Motor Show di Monza promette di riportare in auge “antiche glorie” del settore automotive facendole sfilare lungo il percorso della pista di Formula 1 e sull’anello alta velocità dell’Autodromo.

Le regine dell’alta velocità

In un contesto così faccettato non posso mancare tutte quelle auto – gli esempi più eclatanti sono sicuramente le supercar e hypercar – che con le loro prestazioni da capogiro sembrano voler sfidare la resistenza dell’aria.

Accanto a queste “regine dell’alta velocità” faranno bella mostra di sé le più famose protagoniste di gare automobilistiche e di rally, tra cui spicca l’inconfondibile rosso Ferrari. Uno show inedito lascerà a bocca aperta i sostenitori del cavallino rampante che vedranno “gareggiare” in una simbolica sfida le auto di tutte le epoche prodotte da casa Ferrari.

Cosa si prova a essere un pilota?

Una delle tante iniziative che il Motor Show propone ai suoi visitatori è quella di testare in prima persona le potenzialità dei modelli esposti. Sessioni di test drive permetteranno quindi a chiunque di sentirsi “pilota per un giorno” dando la possibilità di scegliere tre diversi percorsi: city, pista di Formula 1 e cross country per mettere alla prova le auto su tratti più impegnativi come lo sterrato.

Sarà possibile provare tutte le motorizzazioni presenti sul mercato, dall’ibrido o ibrido plug-in all’elettrico, dalla benzina al diesel o metano; nessun limite quindi in termine di carburante e neppure di budget.

Condividi questo articolo

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Chiedi un preventivo gratuito

Per essere contattato dai nostri esperti e ricevere un’offerta su misura.

back_to_top